FONDIMPRESA – Avviso 4/2022 – Formazione a sostegno della Green Transition e della Circular Economy

Avviso 4/2022 – Formazione a sostegno della Green Transition e della Circular Economy

 

Fondimpresa con l’Avviso n. 4/2022 “Formazione a sostegno della Green Transition e della Circular Economy nelle imprese aderenti” finanzia piani condivisi rivolti alla formazione dei lavoratori delle aziende aderenti al Fondo che stanno realizzando un progetto o un intervento di Trasformazione Green o di Economia Circolare nell’ambito delle proprie attività.

Possono presentare la domanda di finanziamento e realizzare il Piano formativo, a pena di esclusione, solo i seguenti soggetti:

  1. le imprese beneficiarie dell’attività di formazione oggetto del Piano per i propri dipendenti, già aderenti a Fondimpresa alla data di presentazione della domanda di finanziamento e già registrate sull’«Area Riservata» pf.fondimpresa.it.
  2. gli enti già iscritti, alla data di presentazione della domanda di finanziamento nell’Elenco dei Soggetti Proponenti qualificati da Fondimpresa nel limite della classe di importo e dell’ambito territoriale di iscrizione, che deve comprendere tutte le regioni a cui appartengono le aziende beneficiarie del Piano.

Sono compresi tra i destinatari anche i lavoratori posti in cassa integrazione guadagni o con contratti di solidarietà, a condizione che vi sia una finalità di reinserimento, specificata nell’accordo di condivisione.

 

Ambiti Formativi

Ambito A – Progetti o interventi di Trasformazione Green nelle imprese aderenti che riguardano l’introduzione di nuove strategie, prodotti e/o processi o un notevole miglioramento di quelli già esistenti, e che richiedono, in una o più fasi della realizzazione, la formazione del personale interessato.

Aree tematiche:

– Tutela della biodiversità e dei servizi eco-sistemici

– Perseguimento della decarbonizzazione

– Riduzione dell’inquinamento

– Digitalizzazione green

Il Piano formativo può realizzarsi a livello aziendale o interaziendale assicurando le logiche unitarie nella strategia e nella gestione delle azioni formative.

Il Piano formativo che coinvolge un’unica impresa aderente può riguardare esclusivamente un’azienda che rientra nella definizione comunitaria di PMI; in caso di Piano interaziendale, deve essere assicurata la partecipazione, in misura almeno pari al 20% dei lavoratori posti in formazione, di lavoratori dipendenti appartenenti a PMI (limitazione prevista solo per ambito A)

Il Piano deve sempre prevedere la partecipazione di almeno 15 dipendenti in possesso dei requisiti richiesti dall’Avviso.

Il Piano di livello interaziendale è ammissibile esclusivamente se tutte le imprese coinvolte sono direttamente interessate dal medesimo progetto/intervento di Trasformazione Green.

Ambito B – Progetti o interventi di Economia Circolare nelle imprese aderenti che riguardano l’introduzione di nuove strategie, prodotti e/o processi o un notevole miglioramento di quelli già esistenti, e che richiedono, in una o più fasi della realizzazione, la formazione del personale interessato.

Aree tematiche:

– Approvvigionamento di materie prime

– Progettazione

– Produzione

– Distribuzione/logistica

– Consumo/vendita

– Raccolta

– Recupero/riciclo

Il Piano formativo può realizzarsi a livello aziendale o interaziendale, secondo una logica che valorizzi e privilegi interventi di filiera integrata, considerando la stessa sia a livello locale che, eventualmente, interregionale, con riguardo sia a partnership che a rapporti di fornitura, nel rispetto dei requisiti e delle condizioni previste dall’Avviso, con particolare riferimento all’ambito, ai lavoratori destinatari ed alla tipologia di azienda/e di appartenenza, e deve assicurare logiche unitarie nella strategia e nella gestione delle azioni formative.

E’ consentita la partecipazione al Piano di aziende coinvolte nel medesimo progetto/intervento di Economia Circolare in virtù dell’appartenenza alla stessa filiera integrata

Il Piano deve sempre prevedere la partecipazione di almeno 60 lavoratori

 

La durata massima del Piano formativo è di 13 (tredici) mesi dalla data di ricevimento della comunicazione di ammissione a finanziamento del Piano stesso da parte di Fondimpresa, con l’obbligo di portare a termine tutte le attività di erogazione della formazione entro 12 mesi dalla data di ricevimento della comunicazione di ammissione a finanziamento del Piano.

 

Dotazione finanziaria
Il totale della dotazione finanziaria è pari a 20.000,00 euro così suddivisi:

 AMBITO A_TRASFORMAZIONE GREEN Stanziamento

 (Euro)

Macro Area – Piani con aziende aderenti beneficiarie del NORD (Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Provincia di Trento, Provincia di Bolzano). 6.985.000,00
Macro Area – Piani con aziende aderenti beneficiarie del CENTRO (Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise). 4.600.000,00
Macro Area – Piani con aziende aderenti beneficiarie del SUD E ISOLE (Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna).    3.415.000,00
AMBITO B_ ECONOMIA CIRCOLARE Stanziamento

(Euro)

Piani che coinvolgono almeno 60 dipendenti ed in caso di Piani interaziendali che soddisfino fabbisogni formativi comuni alle aziende appartenenti alla stessa categoria merceologica o a reti e filiere organizzate secondo la logica del prodotto finale. 5.000.000,00
TOTALE 20.000.000,00

 

Nel rispetto della predetta suddivisione per Ambito e Macro Area il finanziamento viene assegnato, secondo l’ordine cronologico di presentazione, ai Piani formativi risultati idonei sulla base della valutazione di cui all’articolo 13 dell’Avviso.

 

Il Piano formativo presentato a Fondimpresa deve prevedere:

in relazione all’Ambito A – Macro Aree NORD, CENTRO, SUD ed ISOLE, un finanziamento minimo di euro 50.000,00 (cinquantamila) e un finanziamento massimo di euro 150.000,00 (centocinquantamila);

in relazione all’Ambito B, un finanziamento minimo di euro 100.000,00 (centomila) e un finanziamento massimo di euro 250.000,00 (duecentocinquantamila);

Al finanziamento di ciascun Piano concorrono le risorse del “Conto Formazione” delle aziende aderenti beneficiarie (secondo le disposizioni del Regolamento di Fondimpresa) in relazione alle ore di partecipazione dei loro dipendenti alle azioni formative svolte.

In relazione a Piani presentati sull’Ambito A, il finanziamento massimo del Conto di Sistema per impresa aderente (codice fiscale), al netto dell’apporto del suo Conto Formazione, non può essere superiore a euro 50.000,00 (cinquantamila);

Tale limite opera a consuntivo, con riferimento alla somma dei finanziamenti di cui l’azienda è stata beneficiaria, con uno o più Piani, nell’ambito dell’Avviso.

Il predetto limite di finanziamento di euro 50.000 (cinquantamila) a preventivo e a consuntivo per azienda non si applica per le imprese che presentano Piani a valere sull’Ambito B.

 

Le domande di finanziamento dovranno pervenire, a pena di inammissibilità a partire dalle ore 9.00 del 17 ottobre 2022 fino alle ore 13.00 del 30 marzo 2023.

Industria Servizi Formazione, Ente qualificato da Fondimpresa per la categoria I – Formazione rivolta a lavoratori appartenenti ad imprese di tutti i settori, è a disposizione delle aziende interessate, per l’analisi della fattibilità dei progetti, la predisposizione della domanda di finanziamento, la progettazione ed erogazione dell’attività formativa connessa agli ambiti oggetto dell’Avviso.

Per informazioni e approfondimenti le aziende interessate potranno contattare il dott. Paolo Buzzi (tel. 050913539, email p.buzzi@ui.pisa.it).

In allegato il testo integrale dell’Avviso

DOWNLOAD
Seguici sui nostri social network!