09/01/2020

Protezione del Patrimonio dell’imprenditore dopo la riforma della crisi d’insolvenza

La riforma del diritto fallimentare impone agli imprenditori e agli  organi di amministrazione di dotarsi di strumenti di allerta interna in grado di far emergere tempestivamente eventuali sintomi di crisi per intervenire in anticipo prima che diventi conclamata e, quindi, intervenga una denuncia ad opera dei soggetti abilitati (organi controllo societario, creditori pubblici qualificati). Per gli amministratori  che non segnalano tempestivamente la situazione di crisi è prevista la responsabilità personale dei crediti sociali in caso di liquidazione.

A tal fine è necessario conoscere quali strumenti possono essere utilizzati, da parte dell’imprenditore, per tutelare il proprio patrimonio personale.

Il giorno 20 gennaio alle ore 16, 45 presso l’Auditorium Giovanni Alberto Agnelli, Via Volturno 41/43 Pisa, si svolgerà un work shop sull’importanza di tutelare il patrimonio dell’imprenditore alla luce del nuovo codice della crisi d’impresa.

DOWNLOAD
Seguici sui nostri social network!